Percorsi Didattici

Home/Percorsi Didattici
Percorsi Didattici 2016-10-14T17:48:04+00:00

PERCORSI DIDATTICI
Il percorso didattico, come citato in precedenza, è proporzionato in base all’età e alla
cultura dei visitatori giacché la fascia dei partecipanti si estende dalle scuole materne
all’università.
Per quanto concerne le attività dedicate alle scuole materne, elementari e medie, il
percorso della visita assume diverse forme, in base al tempo disponibile e alla sua
locazione temporale diurna o serale e qui di seguito alcuni esempi.

VISITA DIURNA DALLE ORE 9 ALLE 12 CIRCA
Questo tipo di visita, che è la più ricorrente, comprende:
(Esterno dell’Osservatorio)
1. Accoglienza e breve storia dell’Osservatorio;
Osservazione (indiretta) del sole, ove sono esposte le eventuali macchie solari, il
movimento apparente dell’astro determinato dalla velocità di rotazione della Terra nel
suo evolvere giornaliero. L’indicazione tramite esempio pratico della pericolosità
(cecità immediata), di qualsiasi osservazione del Sole se quest’ultima è effettuata con
strumenti impropri;
2. Cenni su strumenti antichi di analisi e valutazione del trascorrere del tempo
(Meridiane);
(Interno dell’Osservatorio)
3. Osservazione dei modelli planetari in scala proporzionale rispetto al sole;
4. Visita al museo contenente, la storia dell’Astronomia, Storia della Terra,
Distanze tra i pianeti e la rotazione Terrestre (Pendolo di Foucault);
5. Viaggio tra le stelle del firmamento celeste mediante il planetario;
6. Immagini e commenti, domande e risposte, in aula didattica.
Nota
Le attività esterne sono ovviamente condizionate delle condizioni meteo e, nel caso
queste siano avverse, le attività interne subiranno un ampliamento dei contenuti da
concordare con gli insegnanti (es. filmati vari, visioni virtuali del cielo, viaggi nello
spazio, ecc.).

VISITA DIURNA DALLE ORE 9 ALLE 16 CIRCA
(Esterno dell’Osservatorio)
1. Accoglienza e breve storia dell’Osservatorio;
2. Cerimonia dell’Alza Bandiera;
3. Osservazione (indiretta) del sole, ove sono esposte le eventuali macchie solari, il movimento apparente dell’astro determinato dalla velocità di rotazione della Terra nel suo evolvere giornaliero, … l’indicazione tramite esempio pratico della pericolosità (cecità immediata), di qualsiasi osservazione del Sole se, quest’ultima, è effettuata con strumenti impropri;
4. Cenni su strumenti antichi di analisi e valutazione del trascorrere del tempo (Meridiane);
(Interno dell’Osservatorio)
5. Osservazione dei modelli planetari in scala proporzionale rispetto al sole;
6. Visita al museo contenente, la storia dell’Astronomia, Storia della Terra, Distanze tra i pianeti e la rotazione Terrestre (Pendolo di Foucault);
7. Viaggio tra le stelle del firmamento celeste mediante il planetario;
8. Immagini e commenti, domande e risposte, in aula didattica.
(Esterno dell’Osservatorio)
9. Picnic con pranzo al sacco;
10. Visita alla cupola dove c’è il grande telescopio (solo per bimbi più grandi);
11. Caccia al tesoro planetaria (due squadre), realizzata con semplici rebus, indovinelli e ritrovamento dei modellini dei pianeti disposti nell’ordine del sistema solare sino al sole.
Nota
Per quanto concerne le attività esterne valgono le note espresse in precedenza, ma deve essere presa in considerazione anche la possibilità di rimandare la visita a momenti più propizi, questo perché il “Picnic” perde del suo fascino se realizzato all’interno, ove gli spazi sono più ristetti e la caccia al tesoro sarebbe impossibile da realizzare.

ATTIVITÀ AUSILIARIE
Simulazione di viaggi nello spazio
L’associazione da un paio d’anni svolge una lezione del tutto particolare realizzante il: “VIAGGIO VIRTUALE NEL SISTEMA SOLARE”, esposizione della durata di 1,5 – 2 ore secondo le domande e dei percorsi richiesti (vedi ad esempio la faccia nascosta della Luna).
Il viaggio totalmente dinamico, in altre parole a scelta dei bimbi e/o degli insegnanti, è realizzato utilizzando opportuni strumenti quali PC, proiettori o LIM in aule sufficientemente buie.
La lezione può essere svolta prima o dopo la visita all’osservatorio (meglio prima), o nelle vicinanze temporali allo studio dell’argomento durante l’anno scolastico.
L’incontro può essere realizzato sia presso gli istituti scolasti, sia presso l’osservatorio (vedi nota economica).
Le Meridiane
Iniziativa nuovissima, che è stata dedicata ai bimbi delle seconde elementari, ove nel programma scolastico è inserito lo studio degli orologi solari (questo è il loro vero nome).
La lezione consiste nell’accompagnare i bimbi presso meridiane del luogo, spiegarne il contenuto tecnico, storico e morale.

REFERENZE
Come citato in precedenza, l’osservatorio è visitato da diversi e numerosi gruppi di istituti scolastici del Piemonte, in particolar modo dal Pinerolese e dal Saluzzese e, per quanto concerne gli istituti primari e/o secondari si possono citare:
La scuola materna di Marene; le scuole elementari e medie di Bibiana; di Campiglione Fenile; di Cercenasco; di Vigone; di Villar Pellice; di Torre Pellice; di Luserna alta e Luserna capoluogo: di Pinerolo (Nino Costa); di Bagnolo Piemonte; di Bricherasio.